post-title Come scegliere un buon aerografo? Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Curabitur ante elit, euismod in sollicitudin in, convallis varius turpis. Maecenas a semper metus, nec fermentum elit. Aenean sagittis ante sit amet urna elementum fringilla.

Come scegliere un buon aerografo?

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Curabitur ante elit, euismod in sollicitudin in, convallis varius turpis. Maecenas a semper metus, nec fermentum elit. Aenean sagittis ante sit amet urna elementum fringilla.
Come scegliere un buon aerografo?
UTILITY

L’aeropenna é l’aerografo ideale per chi approccia per la prima volta al mondo dell’aerografia.

Come scegliere un buon aerografo?Per chi è alle prime armi e desidera la  qualità abbinata ad un prezzo accessibile.

L’aeropenna  è pronta all’uso ed in grado di atomizzare ottimamente anche con compressori a basse prestazioni.
L’aeropenna   deve essere a doppia azione, alimentazione a gravità e con ugello e ago da 0,35 mm. Che include 2 tazze intercambiabili (da 9 ml e 2 ml) e possiede guarnizioni in PTFE resistenti ai solventi.Grazie a queste caratteristiche l’aeropenna  è un aerografo adatto alla decorazione di campiture di medie e piccoli dimensioni e per ottenere anche fini dettagli.L’aeropenna  trova impiego nel settore del modellismo, dell’estetica (es. nail art), beauty make-up, trucco per effetti speciali, ecc.L’aeropenna che consiglia il nostro team è assolutamente IWATA Neo HP-CN. 


UTILIZZO DELL’AEROPENNA


Il funzionamento dell’aeropenna  è molto semplice, è sufficiente infatti mettere dello specifico colore per aerografo nella tazza recipiente, attaccare l’aeropenna al compressore utilizzando il cavo in dotazione (al compressore) e premendo il tasto inizierà ad uscire aria e colore.Più si premerà il tasto di erogazione più aria uscirà, mentre spostando la levetta indietro (sempre con lo stesso dito) sarà possibile gestire la quantità di colore erogato.Il principio di funzionamento quindi è molto semplice, tramite una sorgente d’aria compressa che genera una depressione a livello dell’ugello nell’aerografo, la vernice è proiettata in polvere sulla superficie da decorare.

Nell’aeropenna  l’alimentazione del colore avviene per gravità.Dovo aver terminato l’uso dell’aeropenna consigliamo di smontarla, pulirla, e lubrificarla.Prima di smontare l’aeropenna sarà necessario staccarla dal compressore e seguendo le istruzioni si comincerà a smontare dapprima l’ugello, il manico, poi la ghiera che blocca l’ago, avendo cura di estrarlo con le dita dal davanti.

Per pulire i componenti dell’aeropenna è consigliabile utilizzare lo stesso solvente del colore utilizzato o ancheacetone puro, benzilux e dielina in quanto le guarnizioni sono in PTFE resistente ai solventi. Dopo la completa pulizia dell’aeropenna si potrà procedere con il rimontaggio.


Team Isachri

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.